SENZABENZA

postato in: Artisti | 0

sb 2013I Senzabenza SONO la storia del punk rock italiano….ecco in sintesi cosa hanno combinato prima di approdare nel 2017 alla Rocketman Records!

Se negli anni ’90 i Nirvana hanno aggiunto un nuovo tassello nella musica indipendente mondiale, i SENZABENZA lo hanno fatto sicuramente per quella italiana dando origine alla scena “Flower Punk Rock”, collocazione ambita da tante band appena formate in quel periodo. Se dovessimo stabilire una data di nascita del gruppo, allora possiamo scrivere settembre 1992 con l’uscita del loro primo album “PERYZOMA” . La band conquista subito ottime recensioni su riviste specializzate e addirittura diventano una “rivelazione punk” per la nota rivista americana “Maximum Rock’n’Roll”. Ma la loro più grande possibilità arriva nel maggio del ’93 quando aprono ben due concerti del tour italiano dei Ramones.
Prima dell’uscita del loro nuovo album, i SENZABENZA sono partecipi di altre importanti manifestazioni tra le quali ospiti al “14° New Music Seminar” a New York dove, fra le varie esibizioni, viene filmata una performance dalla RAI-USA tenuta allo “Sheraton Hotel” di Manhattan. Verso la fine del 1993 viene pubblicato “GIGIUS” e promosso con ben 70 date.
Il 1994 è un anno molto intenso per il gruppo: dopo 1000 copie vendute in quattro mesi, viene ristampato il secondo album per l’etichetta Mac Guffin e distribuito anche per il territorio nord europeo. La RAI manda in onda uno spettacolo del gruppo ad Amantea per il programma “Planet Rock” mentre, ancora una volta, aprono il tour italiano dei Ramones. A fine anno i SENZABENZA compaiono, insieme ad alre 28 band Punk Rock (fra cui Youth Brigade e Lag Wagon), sulla compilation “Punk Rock Explosion” inclusa nella rivista musicale spagnola “Factory”. Febbraio 1995 è una data importante per la scena Punk italiana: La Mac Guffin pubblica una
compilation intitolata “Flower Punk Rock” che raccoglie le migliori band Pop Punk presenti sul territorio nazionale. I SENZABENZA aprono la raccolta con tre nuove canzoni e ne diventano i “padrini” del movimento. Sempre nello stesso anno suonano in europa con date in Germania e Slovenia e in Italia aprono l’unica data ai NOFX al festival bolognese “Made in BO”.
Un’altra tappa importante è la pubblicazione per l’etichetta Helter Skelter di “No Time to Panic”, cd compilation che comprende un nuovo brano dei SENZABENZA insieme ad altri di gruppi Punk italiani e stranieri (fra cui NOFX e Gigantor). Nel ‘96 , mentre “GIGIUS” raggiunge le 3000 copie vendute, Il gruppo inizia a registrare “DELUXE”, il terzo album dove viene mixato ed ultimato al “Baby Monster Studio” grazie alla co-produzione di Joey Ramone e Daniel Rey alla consolle.
Dopo un tormentato periodo per il cambio di etichetta, “DELUXE – How To Make Money With Punk Rock” vede la luce nel 1997 pubblicato dalla “Ultimo Piano Records” e distribuito da “Sony Italia”. Il disco sale fino al settimo posto delle classifiche indipendenti e raggiunge le 5000 copie vendute. La band realizza il primo video clip “Zodiac Sister” che viene passato su MTV-Europe e TMC2.
Nel 1998 ai SENZABENZA viene proposto un ingaggio con la SONY per la produzione del nuovo disco. La band aggiunge alla formazione le tastiere ed intrapprende un coraggioso percorso “sperimentale” modificando il loro stile in un “Beat selvaggio” cantato in italiano; esce “VOLUME IV”. La Fridge Records ristampa nel ’99 il primo album “PERYZOMA”, rimasterizzato con nove brani in più, mentre alla fine del 2000 registrano una versione del pezzo “A great big world” per la soundtrack del film “L’ultimo bacio” di Gabriele Muccino. Successivamente verranno richiamati dal regista per riadattare anche “Holiday with the band” sempre per lo stesso film. Continua ancora l’esperienza “cinematografica” con l’inserimento di altri due brani nella OST del film “Piovono Mucche”. Dopo due anni la band si convince che le sue “radici” rimangono di natura punk rock: ripristinano la formazione, che ritorna a quattro componenti, e, stimolati dalla proposta da parte dell’etichetta Kaleidoscopic di produrre nuovi album, si ritrovano nell’aprile del 2002 a registrare nuovi brani e prepararsi per una nuova tourne italiana. Esce così il singolo “A bullet in your heart” con due brani licenziati anche per l’etichetta finlandese Woimasointu (Marky Ramone & the Speedkings) stampati su vinile 7″ colorato in 500 copie numerate…una vera chicca! E’ infine del 2003 l’ultima uscita ufficiale dei Senzabenza con l’album “Uppers”. Segue ancora l’attività live di promozione nonché la partecipazione a prestigiose compilation-tributo quali “Todos Somos Ramones” (AR 2005) e “Punk ’77’-07” (IT 2007). In attesa di celebrare i venti anni di attività nel 2009, i Senzabenza continuano a calcare i palchi d’Italia.

Da gennaio 2017 i Senzabenza entrano a far parte della famiglia Rocketman e pubblicheranno a fine aprile il primo album in 13 anni, dal titolo esplicativo POP FROM HELL!

OFFICIAL FACEBOOK

Be Sociable, Share!